venerdì 19 gennaio 2018

Perù
Doni offerti  dal Santo Padre alla Cappella Militare dell’Aeroporto di Lima e alla Chiesa di “San Pedro” (Gesuiti)
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, English]
Scultura in legno di Maria Ausiliatrice. Dono offerto alla Cappella Militare dell’Aeroporto di Lima. Questa scultura della Santa Vergine dai lunghi capelli sciolti su una tunica rossa e il mantello blu che sostiene col braccio sinistro Gesù Bambino e con la mano destra impugna uno scettro, rappresenta Maria Ausiliatrice, ossia la “Madonna dei tempi difficili”. La particolare iconografia di questa immagine mariana si rifà, comunque, al grande quadro dell’altare maggiore della basilica torinese a Lei intitolata, realizzato nel 1868 dal pittore Tommaso Lorenzone su diretta committenza di San Giovanni Bosco, fondatore non solo delle Figlie di Maria Ausiliatrice, ma anche principale propagatore della devozione a Maria Ausiliatrice.

Croce in argento. Dono offerto alla Chiesa di “San Pedro” (Gesuiti). Realizzata nel 1981 dall’orafo italiano Antonio Vedele, questa croce in argento massiccio rappresenta al suo interno le varie stazioni della Via Crucis. A ben guardare però, si nota che queste non sono quattordici, ma quindici, e questo perché l’artista ha voluto inserire al centro dei due bracci la rappresentazione della Resurrezione di Cristo. L’autore ha così voluto trasmettere l’idea che la preghiera nella contemplazione della Passione di Nostro Signore non può e non deve fermarsi solo alla morte, ma deve andare oltre, poiché tre giorni dopo Egli è risorto ed è poi asceso nella Gloria del Padre. È interessante sapere che Antonio Vedele è l’orafo che ha disegnato la croce pettorale di Papa Francesco, che nel 1998 è stata poi realizzata in argento dal suo allievo Giuseppe Albrizzi, autore anche del Pastorale usato dall’allora Cardinale di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio.
Papa in Perù
Incontro con le Autorità, con la Società Civile e con il Corpo Diplomatico nel Palacio de Gobierno di Lima. Discorso del Santo Padre: "Il degrado dell’ambiente, purtroppo, è strettamente legato al degrado morale delle nostre comunità. Non possiamo pensarle come due questioni separate."
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, Español, Français, English, Português]
"Lavorare uniti per difendere la speranza esige di essere molto attenti a un’altra forma – spesso sottile – di degrado ambientale che inquina progressivamente tutto il tessuto vitale: la corruzione"
Questo pomeriggio, alle ore 16.10 locali (22.10 ora di Roma), il Santo Padre Francesco è arrivato all’Aeroporto Internazionale di Lima dove è stato accolto dal Vescovo castrense, da quattro Comandanti Generali (Aeronautica Militare, Esercito, Marina e Polizia), dal Cappellano e dal Comandante della Base Aerea. Quindi si è trasferito in auto al Palacio de Gobierno di Lima dove alle ore 16.45 locali (22.45 ora di Roma) ha incontrato le Autorità politiche e religiose, i rappresentanti della Società Civile e della Cultura e i Membri del Corpo Diplomatico.
Al Suo arrivo, il Papa è stato accolto dal Presidente della Repubblica del Perú, Sig. Pedro Pablo Kuczynski, e dalla Consorte, che lo hanno accompagnato al podio mentre l’Orquesta de niños de Manchay eseguiva un brano musicale.
Dopo il discorso del Presidente, il Santo Padre ha pronunciato il suo intervento.
Pubblichiamo di seguito il discorso del Santo Padre
:

Perù
Papa Francisco en Perú: "Los pueblos amazónicos nunca han estado tan amenazados"
Clarín
El papa Francisco aterrizó este viernes en el convulsionado Amazonas donde hombres, mujeres y niños indígenas lo recibieron en su visita a la mayor selva tropical del mundo. En su encuentro con ellos, el santo padre advirtió que los pueblos originarios amazónicos nunca han estado tan amenazados "como lo están ahora" y deploró "las hondas heridas" (...)
(fr) Le pape s'inquiète pour les peuples menacés d'Amazonie  (Katell Abiven et Catherine Marciano, AFP - La Presse)
Francia
Bioéthique, Mgr d’Ornellas écrit aux catholiques d’Ille-et-Vilaine
La Croix
(Arnaud Bevilacqua) « Il est temps que nous réveillons nos consciences endormies et celles de nos contemporains. » À l’occasion du lancement des États généraux de la bioéthique, jeudi 18 janvier, Mgr d’Ornellas a pris la plume pour sensibiliser les catholiques d’Ille-et-Vilaine. L’archevêque de Rennes, Dol et Saint-Malo, responsable du groupe de travail de la Conférence des évêques de France sur la bioéthique invite les fidèles de son diocèse à participer à aux débats qui portent sur la vie humaine, « d’une manière ou d’une autre ». (...)
Stati Uniti
Mutuo rispetto e dignità per tutti. Le Chiese cristiane sulle frasi dell’amministrazione americana contro alcuni immigrati
L'Osservatore Romano
«Come norvegese e come segretario generale di una comunione di Chiese a livello mondiale, non accetto che il mio paese, o qualsiasi altro paese, venga strumentalizzato con espressioni che vadano a detrimento della dignità di altri popoli o paesi»: è quanto ha affermato, in una nota, il pastore Olav Fykse Tveit, segretario generale del World Council of Churches (Wcc), in merito all’episodio che ha visto l’amministrazione statunitense usare in riferimento alle migrazioni un termine offensivo contro alcuni paesi del sud del mondo, salvando invece l’immigrazione proveniente da altri paesi, come la Norvegia.
Italia
Juan Carlos y Sofía inauguran la iluminación de Santa María la Mayor en Roma
eldiario.es - EFE
Los reyes Juan Carlos I y Sofía inauguraron hoy la nueva iluminación de la basílica romana de Santa María la Mayor, cuya vinculación con la monarquía española subrayó el monarca emérito, también protocanónigo de este templo papal. "Soy un verdadero romano de Roma", dijo el rey durante un breve discurso pronunciado en español e italiano, en el que aseguró que esta visita a la capital italiana, la ciudad en la que nació en 1938, le agrada "particularmente" apenas días después de cumplir 80 cumpleaños. (...)
Vaticano
In wake of Trump furor, Vatican delivers show of solidarity for Africa
Crux
(John Allen and Claire Giangravé ) One week after U.S. President Donald Trump sparked a firestorm by allegedly using an obscenity to disparage African nations, although he’s disputed those reports, the Vatican in tandem with other Catholic organizations delivered a major sign of solidarity on Thursday with two of Africa’s most impoverished and conflict-torn nations - the Democratic Republic of Congo and South Sudan. (...)
Perù
Pranzo con i rappresentanti dei popoli dell'Amazzonia nel "Centro Apaktone" di Puerto Maldonado
Sala stampa della Santa Sede
Il Santo Padre Francesco pranza con S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P., Vicario Apostolico di Puerto Maldonado e 9 indigeni dell’Amazzonia.
Di seguito l’elenco degli indigeni presenti al pranzo:

Italia
Come il mercato è diventato una religione. La riflessione del teologo battista Harvey Cox
L'Osservatore Romano
(Alberto Fabio Ambrosio) È davvero molto interessante che il celebre teologo battista Harvey Cox, conosciuto tanto dai teologi quanto dai sociologi della religione per il suo La città secolare pubblicato negli anni Settanta, abbia dato alle stampe un libro che non poteva non attirare la nostra attenzione: The market as God pubblicato dalla Harvard University Press nel 2016 (Cambridge, pagine 320, euro 24,50). Una sintesi per il lettore italiano può essere considerata la trascrizione della conferenza presentata all’Istituto Kessler di Trento, quando il teologo è intervenuto nell’ambito della prima Davide Zordan Lecture, intitolata Il mercato divino. Come l’economia è diventata una religione (a cura di Paolo Costa, Bologna, Edizioni Dehoniane, 2017, pagine 72, euro 7,50).
Perù
From the Amazon, Francis decries policies that 'strangle' indigenous
NC Reporter
(Joshua J. McElwee) Pope Francis stood among the indigenous peoples of the Amazon Rainforest Jan. 19 to criticize the ramp-up of the global extraction industry in the world's most biodiverse region and decry local policies that he said "strangle" its some 350 native tribes. (...) 
Perù
Papa Francesco in Amazzonia: "Difendere la terra e i suoi abitanti"
La Repubblica
(Paolo Rodari) Il primo storico incontro a Puerto Maldonado. "Rompere il paradigma storico che considera l'Amazzonia come una dispensa inesauribile degli Stati senza tener conto dei suoi abitanti" --  "I popoli originari dell'Amazzonia non sono mai stati tanto minacciati nei loro territori come lo sono ora". (...)
Regno Unito
English bishops to make their Ad Limina visit to Rome in September
The Tablet
(Christopher Lamb) The Bishops of England and Wales are to make a collective pilgrimage to Rome this September where they will meet Pope Francis and report on the state of their dioceses. Fr Christopher Thomas, the General Secretary of the Bishops’ Conference, confirmed to The Tablet that the English and Welsh hierarchy will undertake their "Ad Limina apostolorum" visit –“to the tombs of the apostles” – from 24 to 29 September. (...)
Regno Unito
Il Regno Unito crea un ministero per la solitudine. Questione di salute pubblica
L'Osservatore Romano
(Charles de Pechpeyrou) Scattata durante un vertice Ue a Bruxelles il 20 ottobre scorso, “Lonely Theresa May”, foto simbolo della solitudine, è diventata virale sui social networks. L’immagine ritrae la premier britannica sola, seduta al tavolo dei negoziati, vestita di bianco e nero, lo sguardo perso davanti a quattro vasi di fiori. Isolata in Europa ma anche in seno al suo partito, dopo la terza dimissione di un membro del suo governo in due mesi, la leader conservatrice ha fatto la scelta di reagire di fronte alle avversità, ripartendo proprio dal tema dell’isolamento.
Italia
Napoli, il Cardinale Sepe: “Basta omertà, violenza baby gang ci interpella tutti”
Cronache Campania
(Renato Pagano) “La violenza cieca” delle baby gang interpella tutti, “basta omertà”. E’ l’appello dell’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe che, di fronte all’escalation di violenza delle baby gang, chiede ad ognuno, nel proprio ruolo, di rimboccarsi le maniche per arginare il grave problema, invocando una sorta di patto Chiesa-Stato. “Ciò che colpisce, ed è forse la novità più grave – premette il cardinale Sepe in una intervista all’Adnkronos – è il fatto che questi ragazzi sono sempre più giovani. Si rendono protagonisti di efferatezze tali che non hanno limiti e che in certi caso assomigliano davvero a metodiche terroristiche perchè colpiscono a caso, con una pura e totale violenza”. (...)
Perù
Puerto Maldonado. Hogar El Principito. Dono del Santo Padre
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, English]
Madonna del Buon Riposo del Ferruzzi. Dono offerto all’Hogar El Principito. Questa originale reinterpretazione della “Madonna del Buon Riposo” di Roberto Ferruzzi è stata realizzata nel 2014 dall’artigiano Gino Favero. Conosciutissimo come fabbro nella sua città, Salerno, i suoi quadri di “ferro” nascono non soltanto dalla forte passione per il suo lavoro, ma anche dalla sperimentazione di sempre nuove tecniche, che lo portano a realizzare copie di celebri opere mediante la forgiatura di strisce e lastre di ferro su tavole di legno, opportunamente colorate.
Papa in Perù
Visita all’Hogar El Principito a Puerto Maldonado. Saluto del Santo Padre
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, Español, Français, English, Português]
Testo dell'allocuzione del Papa - Il segno (...) indica frasi aggiunte dal Santo Padre e pronunciate a braccio.
Questa mattina, alle ore 12.15 locali (18.15 ora di Roma), il Santo Padre Francesco si è recato in visita all’Hogar El Principito (“Casa del Piccolo Principe”), casa di accoglienza per minori soli e abbandonati. Ad accoglierlo erano presenti alcune centinaia di persone tra bambini ospiti, giovani e operatori dell’associazione che gestisce la struttura di accoglienza. Dopo l’esecuzione di alcuni canti, l’indirizzo di saluto del Direttore dell’Hogar El Principito e una breve coreografia eseguita da un gruppo di bambini, una giovane cresciuta nell’Hogar ha porto la sua testimonianza. Quindi il Papa ha pronunciato il Suo saluto. Al termine, dopo lo scambio dei doni, Papa Francesco si è trasferito in auto al Centro Pastorale Apaktone di Puerto Maldonado.
Pubblichiamo di seguito le parole di saluto che il Santo Padre ha rivolto ai presenti all’incontro:

Saluto del Santo Padre
Traduzione in lingua italiana
Cari fratelli e sorelle,
cari bambini e bambine,
grazie per questa bella accoglienza e per le parole di benvenuto. Vedervi ballare mi riempie di gioia.
Non potevo andarmene da Puerto Maldonado senza venire a trovarvi. (...) Avete voluto riunirvi da diversi alloggi in questa bella Casa “Il Piccolo Principe”. Grazie per gli sforzi che avete fatto per poter essere qui oggi.

Perù
Visita Hogar El Principito. Testimonio de Dirsey Irarica Piña antigua niña acogida en el Hogar El Principito
Sala stampa della Santa Sede
Querido Papa Francisco,
Me llamo Dirsey. Tengo 24 años. Mi familia es nativa de esta Región de Madre de Dios.
Hace 13 años perdí mis padres y otros familiares, cuando el auto que les llevaban de Puerto Maldonado a mi pueblo de Iberia, cayó a un rio quitándoles la vida.
Nunca puedo olvidarlos pero a pesar de la gran falta que me hacen, aprendí a sobresalir sin ellos.

Italia
Papa in Perù: in diretta su Tv2000 l’incontro con i popoli dell’Amazzonia e la visita al Presidente
Tv2000
Servizi, interviste e approfondimenti nel ‘Diario di Papa Francesco’ e Tg2000, sabato 20 gennaio a partire dalle 15.20. La messa sulla spianata costiera di Huanchaco; l’incontro con i sacerdoti, i religiosi, i seminaristi delle circoscrizioni ecclesiastiche del nord del Perù nel seminario San Carlos y San Marcelo e la celebrazione Mariana alla Virgen de la Puerta nella Plaza de Armas, sono gli appuntamenti della giornata di Papa Francesco, la seconda in Perù, che Tv2000 trasmette, in collaborazione con il Vatican Media, sabato 20 gennaio, nelle dirette speciali del ‘Diario di Papa Francesco’: alle 15.20 e alle 20.45. 
Conducono Gennaro Ferrara e Nicola Ferrante. Tra gli ospiti in studio: il direttore del ‘Sismografo’, Luis Badilla; lo storico del cristianesimo e delle chiese, Roberto Rusconi; il vaticanista, Giacomo Galeazzi. Servizi, interviste e collegamenti saranno curati dagli inviati della redazione del Tg2000, Cristiana Caricato e Paolo Fucili, nelle edizioni delle 12, 18.30 e 20.30.
Agência Ecclesia
O Papa Francisco denunciou hoje no Peru a violência contra as mulheres, alertando em particular contra o contra o tráfico de pessoas e a exploração sexual, num encontro com milhares de pessoas em Puerto Maldonado. “Não se pode ver como normal a violência contra as mulheres, achá-la normal, não se faz da violência contra as mulheres algo natural, mantendo uma cultura machista que não aceita o papel de protagonista da mulher nas nossas comunidades”, alertou, perante os peregrinos reunidos na capital da região de ‘Madre de Dios’ [Mãe de Deus]. (...)
Francesco: non si può “normalizzare” la violenza sulle donne (A. Tornielli, Vatican Insider)
Perù
Visita Hogar El Principito. Palabras de Bienvenida del Responsable de Hogar El Principito, Padre Xavier Arbex
Sala stampa della Santa Sede
Querido Santo Padre,
Le agradecemos mucho su presencia en el hogar Principito de nuestra Asociación de Protección del Niño y Adolescente. Le damos la bienvenida.
Aquí están los niños y adolescentes de todos los otros hogares e internados. También están aquellos que pasaron por aquí antes de entrar en la vida adulta.
Esta Región de la Madre de Dios es como una muestra de los conflictos que hay en el mundo entero, entre la explotación de los recursos y la conservación de nuestra Casa Común.

Vatican Insider
(Andrea Tornielli) L’incontro di Francesco con i membri delle etnie amazzoniche: «Siete minacciati dai grandi interessi economici ma anche dalle politiche che per conservare la natura vi soffocano». No alle colonizzazioni ideologiche su vita e famiglia che impongono un pensiero unico e debole. L’incontro «molto desiderato» con i popoli dell’Amazzonia al Coliseo Madre de Dios di Puerto Maldonado, primo appuntamento pubblico in Perù per Francesco, si apre con l’elenco delle etnie indigene presenti. Con un Papa che abbraccia, e con gioia di fronte a questa pluriforme varietà di lingue, abiti e culture dice: «Qui insieme a voi mi sgorga dal cuore il canto di San Francesco: “Laudato si’, mi’ Signore”». (...)
Perù
“Papa, no tema a la verdad, este es un asunto de víctimas”
La República
Óscar Osterling Castillo tiene 44 años. Perteneció al Sodalicio de Vida Cristiana desde los 18 hasta los 39 años, de manera que no le son ajenos los abusos e intentos de abuso sexual así como de daños físicos y psicológicos que ocurrieron dentro de esta entidad religiosa. Por eso, cuando se le preguntó lo que le diría al papa Francisco si lo tuviera delante, dijo: “Lo único que se me ocurre es decirle que no le tenga miedo a la verdad, que este es un tema de víctimas y no un tema de política, tampoco se trata de guardar la imagen”. (...)
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
Testo dell'allocuzione del Papa - Il segno (...) indica frasi aggiunte dal Santo Padre e pronunciate a braccio.
Questa mattina, alle ore 11.30 locali (17.30 ora di Roma), il Santo Padre Francesco incontra la popolazione presso l’“Instituto Jorge Basadre” a Puerto Maldonado. Dopo gli indirizzi di saluto del Vicario Apostolico, S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P., e di un catechista, il Papa pronuncia il Suo discorso. Al termine, dopo la benedizione finale, il Santo Padre si trasferisce in auto all’Hogar El Principito.
Pubblichiamo di seguito il discorso che Papa Francesco rivolge alla popolazione nel corso dell’incontro:

Discorso del Santo Padre
Traduzione in lingua italiana
Cari fratelli e sorelle,
Vedo che siete venuti non solo dalle diverse zone di questa Amazzonia peruviana, ma anche dalle Ande e da altri paesi vicini. Che bella immagine della Chiesa, che non conosce frontiere e nella quale tutti i popoli possono trovare il loro spazio! Quanto abbiamo bisogno di questi momenti dove possiamo incontrarci e, al di là delle nostre provenienze, incoraggiarci a dar vita a una cultura dell’incontro che ci rinnova nella speranza.
Perù
Puerto Maldonado, Instituto Jorge Basadre. Encuentro con la población. Breve saludo del Vicario Apostólico de Puerto Maldonado, S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P.. Testimonio de la catequista Margarita Martínez Núñez Valer con su esposo Arturo
Sala stampa della Santa Sede
Breve saludo del Vicario Apostólico de Puerto Maldonado, S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P.
Santo Padre. La noticia de su visita nos ha hecho despertar y ponernos en camino. Aquí está la Amazonía del Perú, el Sur Andino, también hermanos y hermanas amazónicas de Bolivia y Brasil. Estamos aquí para recibir su bendición.
Somos un pueblo sufrido y creyente, Papa Francisco, pero nos falta el coraje de asumir nuestro compromiso con el Reino. Nos falta creer de verdad que la propuesta comunitaria de Jesús es camino de Vida, y terminamos buscando soluciones individualistas sin importarnos que nos lleven a la muerte y destrucción.

Vaticano
Costruire la pace in Sud Sudan e in Congo in un convegno all’Urbaniana
Vatican News
(Michele Raviart) In Sud Sudan da cinque anni è in corso un conflitto tra le forze del presidente Salva Kiir e le milizie del vicepresidente Riech Machar. Nella Repubblica Democratica del Congo il Paese è diviso, con il presidente Joseph Kabila che non ha ancora indetto le elezioni alla scadenza del suo secondo mandato, mentre le milizie ribelli devastano le regioni orientali. (...)
Papa in Perù
Incontro con i popoli dell’Amazzonia nel Coliseo Madre de Dios di Puerto Maldonado. Discorso del Santo Padre: "Probabilmente i popoli originari dell’Amazzonia non sono mai stati tanto minacciati nei loro territori come lo sono ora"
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, Español, Français, English, Português]
«Non solo nei tempi passati sono stati fatti a questi poveri tante offese e violenze con tanti eccessi, ma che anche oggi molti continuano a fare le stesse cose» - "Il riconoscimento di questi popoli – che non possono mai essere considerati una minoranza, ma autentici interlocutori – come pure di tutti i popoli originari ci ricorda che non siamo i padroni assoluti del creato"
***

Testo dell'allocuzione del Papa - Il segno (...) indica frasi aggiunte dal Santo Padre e pronunciate a braccio.
Questa mattina, lasciata la Nunziatura Apostolica, il Santo Padre Francesco si è trasferito in auto all’Aeroporto – Grupo 8 di Lima da dove, alle ore 8.30 locali (14.30 ora di Roma) è decollato a bordo di un A319 della LATAM diretto a Puerto Maldonado.
Al Suo arrivo all’Aeroporto Internazionale “P. José Aldámiz”, Papa Francesco è stato accolto dal Vicario Apostolico di Puerto Maldonado, S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P., dal Governatore e dal Sindaco. Erano presenti alcune centinaia di fedeli con un coro e 150 bambini. Una famiglia di nativi Matsigenka ha porto un omaggio floreale al Santo Padre che quindi si è recato in auto al Coliseo Madre de Dios dove, alle ore 10.30 locali (16.30 ora di Roma), ha incontrato circa 4.000 rappresentanti di diversi popoli dell’Amazzonia.

Polonia
Migrants, l’Église polonaise dénonce les «doctrines terroristes de l’État»
La Croix
(Samuel Lieven) Alors que ses relations avec le gouvernement conservateur sont d’ordinaire plutôt bonnes, l’Église polonaise dénonce sa politique vis-à-vis des migrants, dans le sillage du pape François. Le président de l’épiscopat polonais a rejeté lundi 15 janvier l’argument de la sécurité nationale utilisé par le gouvernement conservateur de Varsovie pour justifier son refus d’accueillir des réfugiés, assimilant ces arguments à des «doctrines terroristes de l’État».(...)
Brasile
Il Card. Hummes: “Per l’Amazzonia un modello di sviluppo a partire dal Vangelo”
OmnisTerra
(Silvano Malini) Le Chiese in America Latina partecipano con entusiasmo alla preparazione del Sinodo "in modo da fare arrivare la propria visione e le proprie proposte sulla missione nell'Amazzonia". Senza "avere paura del nuovo" e non rimanendo fermi nel tempo e nello spazio, ma con il vigore dello Spirito", nota il Porporato (...) 
(es)
Perù
Puerto Maldonado. Coliseo Regional Madre de Dios. Encuentro con los pueblos de Amazonia. Saludos
Sala stampa della Santa Sede
1) Saludo de Héctor Sueyo y Yésica Patiachi del Pueblo Harakbut
Papa Francisco
Los nativos de la Amazonia del Perú somos los supervivientes de muchas crueldades e injusticias.
Nuestros hermanos indígenas de varias regiones de la Amazonia sufren por las explotaciones de nuestros recursos naturales. En la actualidad muchos foráneos invaden nuestros territorios: los cortadores de árboles, los buscadores de oro, las compañías petroleras, los que abren trochas para abrir caminos de cemento. Ellos entran a nuestros territorios sin consultarnos y nosotros sufriremos mucho y moriremos cuando los foráneos perforen la tierra para sacar el agua negra metalizada, sufriremos cuando envenenen y malogren nuestros ríos convertidos en aguas negras de la muerte.

Perù
Encuentro con los pueblos de Amazonia. Saludo del Vicario Apostólico de Puerto Maldonado, S.E. Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, O.P.
Sala stampa della Santa Sede
"Papa Francisco, usted ha venido a escuchar el grito de la tierra y el grito de los más pobres. Ellos son sus mejores interlocutores. A nosotros, los misioneros, nos han enseñado a mirar el mundo desde su perspectiva, y de verdad, Santo Padre, se ve más fraterno, se ve más bello."
***
Querido Santo Padre
Bienvenido al Perú, bienvenido a la Amazonía, bienvenido al Madre de Dios y bienvenido a nuestro Vicariato Apostólico de Puerto Maldonado.
Santo Padre, usted se ha fijado en nosotros y ha querido visitarnos. Gracias!. Su esforzado gesto, nos hace gritar con la Madre de Dios que el Señor ha estado grande con nosotros y se ha fijado en nuestra humillación.

Vietnam
Holy See always wants stronger relations with Vietnam: official
Vatican Plus
Under-Secretary for the Holy See’s Relations with States Antoine Camilleri met with Prime Minister Nguyen Xuan Phuc and senior officials of Vietnam in Hanoi on January 18, affirming that Pope Francis and the Holy See always want Vietnam – the Holy See relations to further develop. (...)
Perù
Papa Francesco in Amazzonia, dove si ascolta davvero il grido dei poveri e della terra
SIR
(Bruno Desidera) Parla il vicario apostolico di Puerto Maldonado, mons. David Martínez de Aguirre Guinea: "Tra gli indigeni si respira un entusiasmo incredibile. Si sentono accolti, stimati dal Papa". Necessaria "una ristrutturazione della pastorale, la formazione di catechisti attrezzati per i nuovi contesti urbani, una nuova attenzione ai legami nelle comunità e nelle parrocchie" (...) 
Mgr David Martinez : « L’Amazonie péruvienne est l’une des régions du monde qui souffre le plus d’exclusion » (La Croix, Claire Lesegretain)
Perù
Nella visita del Pontefice in Perú. L’Amazzonia protagonista
L'Osservatore Romano
(Egidio Picucci) L’Amazzonia è protagonista del viaggio apostolico di Papa Francesco in Perú, cominciato oggi. Più di trenta comunità indigene della zona hanno confermato la loro presenza. A Puerto Maldonado, capoluogo della provincia di Tambopata, saranno tre i luoghi degli incontri previsti per Papa Bergoglio: il palazzetto dello sport Coliseo de Madre de Dios con quattromila rappresentanti dei popoli indigeni; il piazzale dell’istituto Jorge Basadre con la popolazione; l’orfanotrofio El Principito, con bambini di vari istituti. Tra questi luoghi ce ne sono due, l’Hogar El Principito e il centro pastorale Apaktone che stanno particolarmente a cuore al Santo Padre. Ambedue si trovano a Puerto Maldonado, una delle tre città che il Papa visiterà nei tre giorni di permanenza nel paese andino.
Vaticano
Ecumenismo dei santi. Nelle relazioni con gli ortodossi russi
L'Osservatore Romano
(Hyacinthe Destivelle, Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani) «Penso che la traslazione delle reliquie di san Nicola abbia fatto per la riconciliazione tra Oriente e Occidente quanto non ha mai fatto nessuna diplomazia — sia secolare sia ecclesiastica». Queste parole del patriarca Cirillo, pronunciate il 28 luglio a San Pietroburgo, mostrano la straordinaria risonanza che ha avuto in Russia la traslazione di una reliquia di san Nicola nel 2017 e anche la sua evidente dimensione ecumenica.
Cile
Obispo Barros agradece respaldo de Papa Francisco y reitera que sin pruebas las acusaciones son “calumnias”
La Tercera
(Alejandra Jara) El obispo de Osorno, Juan Barros, se refirió a las declaraciones del Papa Francisco quien lo respaldó ante las acusaciones que lo vinculan como cómplice de Karadima, lo que fue calificado por el Pontífice como “calumnia”. En conversación la prensa, el sacerdote comentó las declaraciones del Jefe de la Iglesia: “Me parece que el Santo Padre ha señalado un camino muy claro, ese es el camino. Y yo no tengo más que palabras de gratitud al Papa por ese camino claro, por ese camino que también me significa apoyo”. (...)
Cile
Bilancio della visita in Cile. Di fronte alle differenti realtà dell’America latina
L'Osservatore Romano
(Silvina Pérez) Vale la pena soffermarsi a cogliere le tante sfumature della conclusione a Iquique, che significa “terra della speranza”, della parte cilena del sesto itinerario americano di Papa Francesco. L’intensità di questi primi tre giorni di viaggio racconta di un rinnovato rapporto fra il cattolicesimo e questa parte del mondo, un rapporto che tiene conto delle articolazioni interne e delle differenti problematiche e che supera, nei fatti, la visione unitaria che per molto tempo ha accompagnato la lettura dell’America latina.
Congo (Rep. Dem.)
As church/state tensions mount in Congo, Vatican trip in limbo
Crux
(John L. Allen Jr.) A scheduled Vatican mission to the Democratic Republic of the Congo recently had to be postponed, a senior Vatican cardinal said Thursday, in part because of mounting tensions between the local Church in one of the world’s most pervasively Catholic countries and the government of incumbent President Joseph Kabila. (...)
Cile
Juan Barros, el obispo que divide a la iglesia chilena
T13
(Mariajosé Soto e Úrsula Schüler) En junio de 1987 María Isabel Toledo* tenía 30 años. Emocionada, coordinaba los preparativos para el bautizo de su hijo de dos años en la parroquia El Bosque, uno de los íconos para el mundo católico más conservador. Junto a su familia y amigos, Toledo esperaba que fuera el reconocido sacerdote Fernando Karadima quien encabezara la ceremonia, pero este no pudo por problemas de agenda. En su reemplazo, el párroco de El Bosque envió a alguien de su círculo de confianza, un joven que entonces tenía 25 años, y que en palabras del propio Karadima era su “principal representante”: el seminarista Juan Barros. (...)
Venezuela
I Vescovi sull’omicidio di Oscar Pérez: “orribile massacro con esecuzioni extragiudiziali”
Fides
La Conferenza Episcopale del Venezuela (CEV) ha definito come "massacro" l'operazione di polizia scattata lunedì 15 gennaio, durante la quale sono state uccise 9 persone, tra cui l'ex ufficiale di polizia Oscar Pérez, che si era ribellato al governo di Nicolás Maduro. La CEV ha inviato a Fides una dichiarazione pubblica in cui "denuncia l'orribile massacro con delle esecuzioni extragiudiziali e la morte di civili in azioni perpetrate da forze (...)
Stati Uniti (Guam)
Guam archbishop denies allegations of rape, sexual abuse
CNA
An embattled archbishop in Guam has denied an allegation that he raped his nephew nearly 20 years ago, when his accuser was a teen. Mark Apuron, nephew of Guam’s Archbishop Anthony Apuron, filed a lawsuit Jan. 10, claiming that his uncle raped him in a Church bathroom in 1989 or 1990. This is the fifth lawsuit to accuse the archbishop of sexual abuse of minors during his time as a pastor and bishop. (...)
Indonesia
«Cristiani in Indonesia, così coi musulmani nonostante l’islamismo»
Mondo e Missione
(Giorgio Bernardelli) Il gesuita Franz Magnis-Suseno, missionario a Jakarta dal 1961, commenta sulla rivista «La Civiltà cattolica» l’islamizzazione crescente nel più popoloso Paese a maggioranza musulmana: «Cominciamo a imparare insieme che si può essere convinti della verità della propria fede senza per questo dover condannare, o persino giudicare, il credo altrui» (...)
reflexionyliberacion.cl
(Consejo Editorial de Revista “Reflexión y Liberación” - Chile) El Papa Francisco, de forma sorpresiva,  se refirió en la ciudad de Iquique  a la situación que  afecta al Obispo  Juan Barros Madrid, acusado por la Comunidad/Organización Laicos y Laicas de Osorno de ser uno de los encubridores de los abusos sexuales cometidos por Fernando Karadima, condenado ya hace años por la propia Santa Sede. “El día que me traigan una prueba voy a hablar”. Esa es la frase que el Papa Francisco respondió ante las consultas por la presencia del obispo Juan Barros en los actos que él ha realizado en su visita a Chile. Ya en Iquique, en el momento en que se cambió del auto que lo traslada al papamóvil, Francisco se acercó a dos periodistas radiales (Bio Bio y Duna) que lo esperaban donde les comentó estar “muy contento con el pueblo chileno, es un pueblo muy acogedor y muy bueno”. (...)
EuroNews
(Cristiano Tassinari) Il Pontefice è fa giovedi in Perù, seconda e ultima tappa del suo viaggio in America Latina. Ricevuto all'aeroporto dal presidente Kuczynski, Bergoglio sarà venerd a Puerto Maldonado, per incontrare 4 mila rappresentanti delle comunità indigene del paese. Papa Francesco è arrivato questo giovedi in Peru', seconda e ultima tappa - dopo il Cile -.del suo viaggio in America Latina. Ad accoglierlo, all'aeroporto, il presidente peruviano Pedro Pablo Kuczynski, che spera che la visita del papa porti (...)